Da Barbara cassiera al supermercato a tutti noi

Pubblichiamo un accorato appello trovato sul web, anche alla luce della tragica notizia di qualche giorno fa della morte a Brescia di una cassiera risultata positiva al coronavirus. Solo con comportamenti responsabili da parte di tutti usciremo da questa difficile situazione!

Sono Barbara. Lavoro in un supermercato. Tutto avrei pensato nella mia vita, ma mai di dover essere una di quelle categorie che in un momento come questo è essenziale per la collettività. Un medico, un infermiere lo sa che è in prima linea, non dovrebbe trovarsi lì per caso (e la mia gratitudine e stima per loro è infinita). Io non lo sapevo. Però ci sono. Con la paura, con l'adrenalina a 2000, con il terrore di ammalarmi, non tanto per me, ma di "poterlo portare a casa" e contagiare chi più amo al mondo.

Mi sono presa le mie responsabilità, ora è il momento che tutti si prendano le proprie. Aiutateci a poter darvi il nostro servizio e rispettate alcune semplici regole:

  • La spesa va fatta una volta a settimana, anche per i propri familiari (troppi anziani in giro senza protezioni e senza limitazioni)

  • State il meno possibile nel supermercato

  • Usate le mascherine o comunque copritevi, anche con un fazzoletto, bocca e naso per rispetto di tutti

  • Usate guanti e igienizzate le mani

  • Non vi avvicinate agli addetti e mantenete la distanza di almeno un metro.

Vi prego aiutiamoci ed aiutateci!!! #iononpossostareacasa#

 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS