Ridurre i limiti di velocità in autostrada fa risparmiare carburante

autostradaAbbassare i limiti di velocità, sulle autostrade e non solo, non aiuta soltanto a ridurre il rischio di incidenti, ma riduce anche le emissioni di sostanze inquinanti in atmosfera: lo sostiene l'Agenzia europea per l'ambiente (Aea), secondo la quale, in una situazione di guida con continue piccole accelerazioni e frenate, passare da una velocità massima di 120 km/h a un limite di 110 potrebbe ridurre il consumo di carburante del 12% per i diesel e, addirittura, del 18% per i veicoli a benzina.

Un risparmio significativo, ma che resta, per stessa ammissione dell'Agenzia, difficile da quantificare con precisione, a causa dei molti aspetti che influenzano le misurazioni; tuttavia, in uno scenario più realistico, riconosce l'Agenzia, il risparmio di carburante effettivo non andrebbe oltre il 2-3%.

In ogni caso, l'adozione di misure che limitino i consumi di carburante sarebbe piuttosto urgente, perché, sempre secondo i dati dell'Aea, rispetto ai livelli del 1990 l'Unione europea è riuscita a ridurre le emissioni di gas serra totali, ma ha visto peggiorare la situazione del comparto dei trasporti, per i quali la produzione di inquinanti è aumentata del 25% tra il 1990 e il 2008.

Complessivamente, il settore trasporti incide per quasi il 20% sulle emissioni climalteranti dell'Ue e il trasporto su strada, cioè quello interessato dai limiti di velocità, è proprio quello che incide maggiormente (94%) per quanto riguarda la produzione di CO2 dell'intero settore, e rappresenta oltre il 18% del totale delle emissioni dell'Ue a 27.

L'Aea sottolinea, in particolare, la necessità di intervenire sull'età media del parco auto, migliorando l'efficienza dei veicoli in circolazione.

Clicca qui per visitare il sito dell'Agenzia.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Video

Altri Video
Watch the video

Terra ed Ecologia

Altri Articoli

Energie Rinnovabili

Altri Articoli