Nel 2011 l’eolico arriva a 240 GW

energia eolicaSecondo i dati presentati dal rapporto annuale della World Wind Energy Association (Wwea), il comparto dell’energia eolica a livello mondiale avrebbe già superato, già a partire dai primi mesi del 2011, i 200 Gigawatt di potenza installata.

Lo studio basa le sue istanze sui dati acquisiti fino all’anno 2010, in cui l’eolico installato nel mondo ha raggiunto complessivamente i 196.630 MW di potenza e dove sono previsti per il 2011 nuovi impianti eolici per 45 GW.

Nonostante la crescita di questo settore abbia risentito della crisi economica globale ed il numero degli aerogeneratori installati sia stato in forte calo rispetto all’anno 2009, l’eolico è riuscito, comunque, a mantenere vitale il proprio mercato internazionale, grazie ad un giro d’investimenti dello scorso anno pari a 40 miliardi di euro ed anche grazie all’intervento della Cina, che continua a pesare per più della metà delle installazioni eoliche realizzate annualmente nel mondo.

Quest’ultima, infatti, dominerebbe un mercato in cui più di una turbina su due nel 2010 è stata installata nel territorio della Repubblica Popolare, producendo un fatturato di 18.928 MW di potenza da eolico. Il colosso asiatico, secondo le stime della World Wind Energy Association, è attualmente il primo Paese eolico del mondo, con 44,7 GW, seguito da Usa (40,2 GW), Germania (27,2 GW) e Spagna (20,6 GW).

La classifica del maggior tasso di crescita invece, vede in testa Romania (+4.1%), Bulgaria (+112%) e Belgio (+61,7%), mentre quella dell’eolico, nella percentuale del mix elettrico, assegna la palma alla Danimarca (21%), seguita da Portogallo (18%) e Spagna (16%).

Per quanto riguarda l’Italia, con i suoi 5.797 GW di potenza eolica installata nel 2010, si aggiudica il sesto posto nel mondo per potenza cumulativa installata.

Clicca qui per tutti i dettagli (in inglese).

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS