Maraghini e il suo ologramma al Premio Campiello con i fratelli Chimenti

Articolo Originale La Nazione (Silvia Bardi) Culturanuova dopo le installazioni su Piero della Francesca e Leonardo protagonista anche del prestigioso premio letterario a Venezia oggi in diretta streaming alle 18 con un innovativo spettacolo fra cultura e tecnologia. Progetto di Massimo e Andrea Chimenti.

 

Arezzo 3 luglio 2020 - Premio Campiello ma in diretta streaming. In sala infatti c’è posto solo per centotrenta persone per l’anteprima del premio  che fa incontrare per la prima volta i cinque finalisti al prestigioso concorso di letteratura contemporanea oggi venerdì 3 luglio alle 18  alla Scuola Grande della Misericordia a Venezia, evento organizzato dal main partner Umana e che lo proporrà anche on line sui canali di Umana e del Premio Campiello. I finalisti sono Patrizia Cavalli, Sandro Frizziero, Francesco Guccini, Remo Rapino, Ade Zeno e Veronica Galletta per l’opera prima.

Ma protagonisti dell’evento saranno anche tre aretini. A leggere i brani tratti dai cinque libri finalisti sarà infatti l’attore e regista aretino Fernando Maraghini accompagnato dal suo ologramma con il quale dialogherà sul palco. E’ decisamente la prima volta che un premio letterario spalanca le porte alla tecnologia. Una innovazione multimediale, aretina anche questa, firmata dall’architetto Massimo Chimenti  e dal fratello Andrea, noto cantautore, questa volta alla regia. La loro società Culturanuova è un punto di riferimento per le installazioni multimediali legati ad eventi culturali. Ricordiamo la bellissima mostra dedicata ai gioielli di Piero della Francesca nella Galleria Bruschi con le proiezioni ad altissima definizioni degli affreschi di Piero, ricordiamo le celebrazioni di Leonardo al Castello Sforzesco di Milano.

Condurrà  questa serata del Premio Campiello  la giornalista Alessandra Viero, che avrà anche il compito di presentare i nostri artisti aretini e il loro innovativo spettacolo, Maraghini  che leggerà alcuni brani tratti dai libri finalisti  con il suo ologramma tra proiezioni di immagini e luci. “Un ologramma che abbiamo registrato a Gorizia in un grande studio cinematografico. Io apparirò durante la serata con la mia proiezione e dal vivo, praticamente dialogherò con me stesso - spiega Maraghini - un’avventura tecnologica pazzesca di cui sono particolarmente felice, perché la vivrò con i miei due amici Massimo e Andrea Chimenti, che sono diventati tra i più importanti progettisti di istallazioni multimediali”. Un pomeriggio di gala, dunque, in diretta mondiale da Venezia, con il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, Maria Raffaella Caprioglio presidente di Umana, Enrico Carraro presidente della Fondazione Il Campiello e di Confindustria Veneto. 

 

Articolo originale La Nazione - Arezzo

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS