Dal vento la produzione Valfrutta

"Il progetto energia rinnovabile 100% realizzato per Valfrutta", afferma Maurizio Gardini, presidente di Conserve Italia, "è l'ulteriore conferma di un forte e costante impegno di Conserve Italia nella produzione sostenibile e coinvolge un brand da sempre espressione di naturalità, rispetto ambientale, produzione ecocompatibile, valori etici, attenzione al contesto anche sociale nel quale si opera e quindi al consumatore".

Il progetto nasce tre anni fa dalla volontà di Conserve Italia di inserirsi nella produzione di energia eolica attraverso la partecipazione a una società (che associa alcune grandi aziende agroalimentari italiane) impegnata nella realizzazione di campi eolici in provincia di Foggia, nell'area dei monti della Daunia, a circa 900 metri sul livello del mare, in una zona che consente una produzione complessiva di energia superiore ai 120 milioni di kWh all'anno.

L'adesione di Conserve Italia al Consorzio Romagna Energia di Forlì-Cesena, società operante nel settore dell'energia elettrica che conta oggi oltre 600 aziende socie, in gran parte operanti nella produzione agroalimentare, ha permesso l'acquisizione e ora l'utilizzo dell'energia eolica prodotta in Puglia per tutte le lavorazioni Valfrutta.

Gli stabilimenti interessati sono quelli di Pomposa (Ferrara), Barbiano (Ravenna), Alseno (Piacenza), Ravarino (Modena) e Albinia (Grosseto); questi impiegheranno circa 24 milioni di kWh all'anno, a fronte delle 165.000 tonnellate di prodotti Valfrutta commercializzati annualmente.

Certificata e garantita dal Cesi (Centro Elettrotecnico Sperimentale Italiano) per la provenienza da fonte rinnovabile, l'energia utilizzata nelle lavorazioni Valfrutta è 100% energia verde come attesta il marchio presente sulle confezioni di tutti i prodotti.

"Con il marchio 100% energia verde posto sul packaging", spiega Angel Sanchez, direttore generale di Conserve Italia, "viene raggiunto pienamente l'obiettivo di informare il consumatore sul fatto che scegliendo Valfrutta si ha la garanzia non solo dell'alta qualità alimentare del prodotto, controllata e certificata, ma anche di un processo produttivo che non incide sull'equilibrio ambientale circostante, nella consapevolezza che la difesa dell'ambiente è sempre più difesa della salute dei cittadini".

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Video

Altri Video
Watch the video

Terra ed Ecologia

Altri Articoli

Energie Rinnovabili

Altri Articoli