Liberalizzazione del mercato energetico: sostegno ai gruppi di acquisto

Questo l’impegno annunciato dai Verdi nel corso dell’incontro di venerdì 14 ottobre - a Roma alla Festa del Sole - con grandi e piccoli attori del mercato energetico.

Erasmo Venosi, responsabile del Patto per il Clima nel Nord Italia, Maurizio Zammataro, capo della segreteria tecnica del gruppo Verdi-PdCI al Senato e Francesco Meneguzzo, responsabile innovazione ed energia dell’Ufficio nazionale del programma dei Verdi, hanno così annunciato le prossime battaglie del “Sole che ride” a partire dalla legge finanziaria.

Sostenere i gruppi di acquisto significherà infatti permettere ai cittadini migliori condizioni nelle forniture di energia, anche proveniente da fonti rinnovabili.

Consentire alle Pubbliche Amministrazioni di accedere a mutui e finanziamenti per migliorare l’efficienza energetica e produrre energia da fonti rinnovabili senza intaccarne il patto di stabilità consentirà una svolta nel risparmio di energia fossile, un grande beneficio per le finanze pubbliche e un balzo in avanti per l’economia delle fonti rinnovabili.

Quando poi ci si mettono operatori come Sorgenia, che propone insieme alle forniture di elettricità e gas anche programmi di risparmio energetico, oppure la pisana Energetic e la veronese AGSM, con offerte trasparenti e tariffe costanti di anno in anno, emerge il valore della liberalizzazione in tutta la sua potenzialità.

Anche il nostro Paese finalmente comincia a divincolarsi dall’abbraccio asfissiante dei monopolisti dell’energia ENEL e ENI.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Video

Altri Video
Watch the video

Terra ed Ecologia

Altri Articoli

Energie Rinnovabili

Altri Articoli