I Verdi e la Provincia di Pistoia: ora basta!!

A distanza di tre anni siamo nella condizione di trarre alcune conclusioni: il tracciato fin qui seguito dalla Amministrazione Provinciale di Pistoia ci trova in netto contrasto su molti punti programmatici. La nostra Provincia soffre in molti settori economici e sociali, in un contesto complessivo non certo facile, ma soprattutto soffre di prospettive.

In questi tre anni di amministrazione si sono succeduti momenti di riflessione sugli sviluppi del nostro sistema turistico e florovivaistico, sul sistema industriale ed infrastrutturale, ma non siamo riusciti a dare il segnale del cambiamento.

Il turismo “bianco”, il golf, i legami con Camp Darby, l’utilizzo dei servizi delle “banche armate”, le straordinarie capacità di teorici del paesaggio da parte di “occupatori di territorio” e “sfruttatori di risorsa idrica” dei nostri “maestri della vasetteria vivaistica”, i buldozzer che hanno devastato le strade della nostra montagna per facilitare l’ingresso di forze industriali fantasma per le aree Ex-Sedi, l’assoluta assenza di cultura economica nel non capire le potenzialità di sviluppo che derivano dalla tutela ambientale, dalla salvaguardia delle nostre “vere” eccellenze verdi del territorio, la vergognosa “quota provinciale” di parchi ed aree protette, sempre più alla mercè di lobby di bracconieri e del fucile libero, l’occupazione del territorio con infrastrutture inutili e speculazioni edilizie, l’accondiscendenza palese verso i grandi costruttori di termovalorizzatori e altri “signori del rifiuto”. Queste sono le perle che l’Amministrazione provinciale di Pistoia lascia ai posteri.

Per quanto riguarda i Verdi, le enormi difficoltà di condivisione dei progetti sopradetti, ci portano a valutare in termini nuovi le prospettive politiche: non siamo più disposti ad avallare nel futuro simili propositi e valuteremo, nel prossimo esecutivo provinciale, le vie da percorrere.

Non siamo quelli del “no” comunque e sempre, siamo per le cose fatte bene, utili e trasparenti, inserite in un contesto di visione del bene comune, ma non siamo disposti a collaborare con forze politiche che esprimano continuità con l’attuale scenario provinciale; ci vuole una forte discontinuità nei progetti e nelle persone, altrimenti sapremo come indirizzare i nostri voti.

Andrea Pacini – Presidente dei Verdi Provincia di Pistoia

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Video

Altri Video
Watch the video

Terra ed Ecologia

Altri Articoli

Energie Rinnovabili

Altri Articoli