Auto elettrica: la lunga durata della nuova batteria cinese da 2 milioni di km

L’annuncio è di questi giorni: l’azienda cinese  Contemporary Amperex Technology ha sviluppato un nuovo pacco di batterie capace di garantire una durata di oltre 16 anni, un grande passo in avanti a sostegno della rivoluzione della mobilità elettrica. (fonte immagine di copertina: CATL)

 Nonostante il rallentamento del mondo di fronte alla pandemia covid-19, il mondo dei sistemi di accumulo non conosce sosta con prodotti sempre più performanti come il nuovo battery-pack dell’azienda cinese Contemporary Amperex Technology Co. Limited (CATL), azienda produttrice di batterie per Tesla, Toyota e Volkswagen. Il colosso cinese ha messo a punto proprio in questi giorni un nuovo power pack pronto per il mercato, capace di garantire una durata di ben 16 anni e 2 milioni di chilometri, stracciando le performance della attuali batterie al litio montate sulle auto elettriche, capaci di coprire in media circa 241mila km nella loro vita, per un funzionamento che non va oltre gli otto anni.

Ad annunciare la disponibilità del nuovo prodotto il fondatore e presidente della società, Zeng Yuqun che ha dichiarato che “Quando qualcuno effettuerà un ordine, saremo pronti a produrre”. La nuova batteria cinese avrà un costo di circa il 10% in più rispetto ai dispositivi oggi impiegati, garantendo però l’estensione della vita dei nuovi mezzi elettrici, e quindi la riduzione delle spese dei proprietari sul lungo periodo.

Uno strumento importante che si inserisce in un ritorno alla crescita della mobilità elettrica, dopo la crisi Covid19, che vede CATL molto impegnata ad investire in ricerca e sviluppo, che le consentirà un posizionamento di primo piano sul mercato quando la domanda di veicoli elettrici tornerà a crescere, presumibilmente già dai prossimi mesi.

Ad onore del vero i primi mesi del 2020 non hanno segnato un calo generalizzato delle vendite, con il mercato europeo dei veicoli elettrici e ibridi plug-in che ha avuto un inaspettato incremento del 72% nel primo trimestre rispetto allo stesso periodo del 2019.

Il colosso cinese delle batterie ha anche puntato i riflettori sul Vecchio Continente, realizzando il primo impianto di produzione in Germania, che garantirà oltre il 70% delle batterie richieste da BMW, collaborando anche con Audi Volkswagen e Porsche, non escludendo un futuro anche negli USA.

A seguire un video che ci accompagna nella nuova tecnologia di accumulo di CATL

La Redazione di Ecquologia

 

 
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS