Nuovi incentivi al biometano: finalmente il via libera della UE
La Commissione europea ha finalmente dato l'Ok al decreto ministeriale che incentiverà la produzione e la distribuzione di biocarburanti avanzati, incluso il biometano. Un passaggio fondamentale atteso da tempo e che corona il grande impegno del CIB (Consorzio Italiano Biogas), organizzatore anche quest'anno di una bella edizione di Biogas Italy. Ci dà conto del nuovo atto della UE, questo articolo di Nextville che rilanciamo.
 

Si tratta di "un altro passo verso un maggiore uso delle energie rinnovabili in Europa e per contribuire alla transizione dell'Italia verso combustibili più rispettosi dell'ambiente. Il regime incoraggerà la produzione e il consumo di biocarburanti avanzati in Italia, limitando al contempo distorsioni della concorrenza". Questo il commento di Margrethe Vestager, commissaria responsabile della concorrenza.

Il nuovo meccanismo incentivante, che sarà operativo dal 2018 al 2022, avrà a disposizione un ammontare di circa 4,7 miliardi di euro. L'incentivo andrà ai produttori di biometano e biocarburanti avanzati, in modo da compensare gli extracosti sostenuti rispetto alla produzione di carburanti fossili tradizionalmente utilizzati nei trasporti. Il livello del premio dell'incentivo potrà essere aggiornato, garantendo così che i produttori non siano sovracompensati. Il meccanismo inoltre incentiverà gli agricoltori a produrre biometano e biocarburanti da letame e da scarti agricoli, per l'alimentazione di macchine agricole e veicoli.

 

Riferimenti

Fonte articolo originale Nextville

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS